Mateo Retegui

Mateo Retegui
NazionalitàBandiera dell'Argentina Argentina
Bandiera dell'Italia Italia (dal 2023)
Altezza186 cm
Peso84 kg
Calcio
RuoloAttaccante
SquadraGenoa
Carriera
Giovanili
2015-2016River Plate
2016-2019Boca Juniors
Squadre di club1
2018-2019Boca Juniors1 (0)
2019-2020Estudiantes21 (4)
2020-2021Talleres (C)24 (4)
2022-2023Tigre48 (33)
2023-Genoa29 (7)
Nazionale
2023-Bandiera dell'Italia Italia12 (4)
Palmarès
 UEFA Nations League
BronzoPaesi Bassi 2023
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 giugno 2024

Mateo Retegui (San Fernando, 29 aprile 1999) è un calciatore argentino naturalizzato italiano, attaccante del Genoa e della nazionale italiana.

Figlio di Carlos Retegui, allenatore ed ex giocatore di hockey su prato,[1] è in possesso della cittadinanza italiana per discendenza grazie al nonno materno originario di Canicattì, nell'Agrigentino, mentre il nonno del padre era originario di Sestri Levante in provincia di Genova.[2][3][4] Fin da ragazzo è stato soprannominato El Chapita, in onore del papà conosciuto in patria come El Chapa, appellativo che lui tuttavia ha dichiarato di non gradire particolarmente.[5]

Caratteristiche tecniche

[modifica | modifica wikitesto]

Centravanti rapido, cinico e forte fisicamente, possiede un ottimo colpo di testa e fiuto per il gol.[6][7]

Boca Juniors e vari prestiti in Argentina

[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Boca Juniors, Retegui debutta in prima squadra il 17 novembre 2018, nell'incontro di Primera División vinto per 1-0 contro il Patronato alla Bombonera, subentrando a Carlos Tévez negli ultimi minuti di gioco.

Il 30 gennaio 2019 viene ceduto in prestito all'Estudiantes, facendo il suo esordio il mese successivo, durante la partita persa per 1-2 sul campo dell'Argentinos Juniors. Il 10 ottobre realizza la sua prima rete in carriera, negli ottavi di finale della Copa Argentina contro lo Sp. Estudiantes di San Luis.

Il 23 gennaio 2020 passa, sempre con la formula del prestito, al Talleres (C).

Nel gennaio 2022 si trasferisce invece in prestito biennale al Tigre,[8] dove si mette immediatamente in mostra segnando 23 gol complessivi in stagione, di cui 19 in campionato, che gli consentono di conquistare il titolo di capocannoniere del torneo.[7]

Il 26 luglio 2023, dopo che il Tigre ne acquista la metà del cartellino,[9] Retegui passa a titolo definitivo al Genoa neopromosso in Serie A, per circa 15 milioni di euro.[10][11] Esordisce con i rossoblu l'11 agosto successivo, nella partita dei trentaduesimi di finale di Coppa Italia contro il Modena, in cui sigla una doppietta (segnando il primo dei due gol dopo appena 32 secondi dal fischio d'inizio) e contribuisce alla vittoria per 4-3 della sua squadra.[12] Otto giorni dopo, fa il suo esordio anche in massima serie, partendo da titolare nella partita in casa contro la Fiorentina, persa per 4-1.[13] Il 27 agosto 2023, in occasione della partita contro la Lazio, il Genoa riesce a vincere 1-0 grazie proprio alla sua prima marcatura in Serie A.[14][15]

In virtù della cittadinanza italiana riconosciutagli per discendenza, sceglie di rappresentare l'Italia, e il 17 marzo 2023, a 23 anni, viene convocato dal CT della nazionale italiana, Roberto Mancini, in vista delle partite delle qualificazioni a Euro 2024 contro Inghilterra e Malta.[16] Il 23 marzo, esordisce da titolare e realizza la prima rete con la nazionale azzurra in occasione della sconfitta per 2-1 contro l'Inghilterra a Napoli.[17] Si ripete segnando un gol anche nella vittoria per 2-0 contro Malta a Ta' Qali.[18] Inserito nella lista dei convocati per la fase finale della UEFA Nations League 2022-2023 nel giugno 2023,[19] gioca da titolare la finale per il 3º posto vinta per 3-2 contro i Paesi Bassi.[20]

Confermato dal nuovo CT Luciano Spalletti, il 21 marzo 2024 mette a segno la sua prima doppietta in azzurro che consente all'Italia di battere in amichevole il Venezuela (2-1).[21] Nel giugno seguente viene convocato per il campionato d'Europa 2024 in Germania.[22]

Presenze e reti nei club

[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2018-gen. 2019 Bandiera dell'Argentina Boca Juniors PD 1 0 CA+CdL 0 0 CL 0 0 - - - 1 0
gen.-giu. 2019 Bandiera dell'Argentina Estudiantes PD 3 0 CA+CdL 3+4 1+0 - - - - - - 10 1
2019-gen. 2020 PD 18 4 CA+CdL 1+0 0 - - - - - - 19 4
Totale Estudiantes 21 4 8 1 0 0 0 0 29 5
gen.-giu. 2020 Bandiera dell'Argentina Talleres (C) PD 0 0 CA+CdL 6+11 0+1 - - - - - - 17 1
2020-2021 PD 24 4 CA+CdL 13+1 2+0 CS 6 0 - - - 44 6
Totale Talleres 24 4 31 3 6 0 0 0 61 7
2022 Bandiera dell'Argentina Tigre PD 27 19 CA+CdL 1+13 0+3 - - - SA 1 1 42 23
gen.-lug. 2023 PD 21 11 CA+CdL 1+0 0 CS 6 1 - - - 28 12
Totale Tigre 48 30 15 3 6 1 1 1 70 35
2023-2024 Bandiera dell'Italia Genoa A 29 7 CI 2 2 - - - - - - 31 9
Totale carriera 123 45 56 9 12 1 1 1 192 56

Cronologia presenze e reti in nazionale

[modifica | modifica wikitesto]
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-3-2023 Napoli Italia Bandiera dell'Italia 1 – 2 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2024 1
26-3-2023 Ta' Qali Malta Bandiera di Malta 0 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2024 1 Uscita al 67’ 67’
18-6-2023 Enschede Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi 2 – 3 Bandiera dell'Italia Italia UEFA Nations League 2022-2023 - Finale 3º posto - Uscita al 85’ 85’
12-9-2023 Milano Italia Bandiera dell'Italia 2 – 1 Bandiera dell'Ucraina Ucraina Qual. Euro 2024 - Ingresso al 72’ 72’
21-3-2024 Fort Lauderdale Venezuela Bandiera del Venezuela 1 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole 2 Uscita al 87’ 87’
24-3-2024 Harrison Ecuador Bandiera dell'Ecuador 0 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
4-6-2024 Bologna Italia Bandiera dell'Italia 0 – 0 Bandiera della Turchia Turchia Amichevole - Uscita al 68’ 68’
9-6-2024 Empoli Italia Bandiera dell'Italia 1 – 0 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
15-6-2024 Dortmund Italia Bandiera dell'Italia 2 – 1 Bandiera dell'Albania Albania Euro 2024 - 1º turno - Ingresso al 83’ 83’
20-6-2024 Gelsenkirchen Spagna Bandiera della Spagna 1 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Euro 2024 - 1º turno - Ingresso al 64’ 64’
24-6-2024 Lipsia Croazia Bandiera della Croazia 1 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Euro 2024 - 1º turno -
29-6-2024 Berlino Svizzera Bandiera della Svizzera 2 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Euro 2024 - Ottavi di finale - Ingresso al 64’ 64’
Totale Presenze 12 Reti 4
2022 (19 gol)
  1. ^ Retegui, il nome nuovo dell’Italia che conosce la Sardegna, su unionesarda.it, 22 marzo 2023. URL consultato il 22 marzo 2023.
  2. ^ Andrea Piras, Genoa, Retegui si presenta: "Sono in un grandissimo club. Non vedo l'ora di giocare", su tuttomercatoweb.com, 27 luglio 2023.
  3. ^ Bomber Retegui dice sì all’Italia grazie al nonno di Canicattì: “È un onore e un orgoglio”, su fanpage.it, 10 marzo 2023. URL consultato il 10 marzo 2023.
  4. ^ Serena Tartarini, Matteo Retegui, il nuovo attaccante del Genoa ha origini sestrine, su Prima il Levante, 28 luglio 2023. URL consultato il 2 settembre 2023.
  5. ^ Marco Tripodi, Genoa, Retegui si presenta: 'Essere qui è un segno del destino. Ma non chiamatemi Chapita', su Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale, 27 luglio 2023. URL consultato il 2 novembre 2023.
  6. ^ Milan, chi è Mateo Retegui: carriera e caratteristiche tecniche, su dailymilan.it. URL consultato il 10 marzo 2023.
  7. ^ a b Da dove spunta fuori Mateo Retegui, in l'Ultimo Uomo. URL consultato il 13 marzo 2023.
  8. ^ TIGRE HIZO OFICIAL LA LLEGADA DE MATEO RETEGUI, su elgrafico.com.ar, 8 febbraio 2022. URL consultato l'8 febbraio 2022.
  9. ^ Retegui saluta il Tigre: sabato in viaggio verso l’Italia per abbracciare il Genoa, su genova.repubblica.it, 21 luglio 2023. URL consultato il 3 settembre 2023.
  10. ^ MATEO RETEGUI È UN GIOCATORE DEL GENOA, su genoacfc.it, 26 luglio 2023. URL consultato il 26 luglio 2023.
  11. ^ Retegui in Italia, per Genoa il 'colpo' è reale | ANSA.it, su www.ansa.it. URL consultato il 23 febbraio 2024.
  12. ^ Coppa Italia: subito Retegui in gol, avanza il Genoa. Ok anche il Bologna, su sportmediaset.mediaset.it, 11 agosto 2023. URL consultato il 12 agosto 2023.
  13. ^ Carlo Gravina, Genoa, ritorno amaro nella massima serie: perde in casa 1-4 con la Fiorentina, su ilsecoloxix.it, 19 agosto 2023. URL consultato il 22 agosto 2023.
  14. ^ La prima vittoria del Genoa e la seconda sconfitta della Lazio: all'Olimpico la decide Retegui, su www.tuttomercatoweb.com, 27 agosto 2023. URL consultato il 27 agosto 2023.
  15. ^ Lazio-Genoa 0-1: Retegui gol, per Sarri è un inizio nero, su corrieredellosport.it, 27 agosto 2023. URL consultato il 27 agosto 2023.
  16. ^ Inizia il cammino verso EURO 2024: 30 convocati, prima chiamata per Falcone, Buongiorno e Retegui, su figc.it, 17 marzo 2023. URL consultato il 17 marzo 2023.
  17. ^ Retegui fa subito centro, ma l’Inghilterra passa a Napoli con i gol di Rice e Kane, su figc.it, 23 marzo 2023. URL consultato il 24 marzo 2023.
  18. ^ Ancora Retegui! A Malta l’Italia ritrova la vittoria, segnano il bomber del Tigre e Pessina, su figc.it, 26 marzo 2023. URL consultato il 22 giugno 2023.
  19. ^ Ecco l’Italia per la Nations League: Mancini punta sul blocco Inter, convocati Acerbi, Bastoni, Darmian, Dimarco e Barella, su figc.it, 6 giugno 2023. URL consultato il 9 giugno 2023.
  20. ^ La Nations League si chiude con una vittoria: Dimarco, Frattesi e Chiesa decidono il match contro i Paesi Bassi, Azzurri terzi, su figc.it, 18 giugno 2023. URL consultato il 22 giugno 2023.
  21. ^ A Miami l'amichevole Italia-Venezuela finisce 2-1, grazie a due gol di Retegui - Notizie - Ansa.it, su Agenzia ANSA, 21 marzo 2024. URL consultato il 21 marzo 2024.
  22. ^ Ufficializzati i convocati per EURO 2024, esclusi dalla lista Provedel, Ricci e Orsolini, su figc.it, 6 giugno 2024. URL consultato il 7 giugno 2024.

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]

Informazione

L'articolo Mateo Retegui in Wikipedia italiana ha preso i seguenti posti nella classifica di popolarità locale:

Il contenuto presentato dell'articolo di Wikipedia è stato estratto 2024-07-03 sulla base di https://it.wikipedia.org/?curid=7856867