Marvin Vettori

Marvin Vettori
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 84 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Lotta libera, Kickboxing, Jiu jitsu brasiliano
Categoria Pesi welter
Pesi medi
Squadra Italia Stabile Fight Team
Stati Uniti Kings MMA
Carriera
Soprannome The Italian Dream
Combatte da Italia Mezzocorona, Italia
Vittorie 16
per knockout 2
per sottomissione 9
per decisione 5
Sconfitte 4
per decisione 4
Pareggi 1
Statistiche aggiornate all'11 dicembre 2020

Marvin Vettori (Mezzocorona, 20 settembre 1993) è un artista marziale misto italiano.

Combatte nella divisione dei pesi medi della federazione statunitense Ultimate Fighting Championship; quarto lottatore italiano a competervi, dopo Alessio Sakara, Ivan Serati e Alessio Di Chirico, nonché atleta italiano più giovane a debuttare nella promozione, è il primo italiano di sempre a competere nel main event di un evento UFC quando, il 5 dicembre 2020, vince per decisione unanime contro lo svedese Jack Hermansson. In seguito a questa vittoria è #5 nella classifica dei pesi medi UFC

Agli inizi della sua carriera ha lottato per promozioni quali la britannica Ultimate Challenge MMA e l'italiana Venator FC, della quale è stato anche campione dei pesi welter nel maggio 2015.

Caratteristiche tecniche

Marvin Vettori è un lottatore completo, abile sia nella lotta a terra che in quella in piedi. Unisce alle proprie capacità nella boxe un ampio bagaglio di tecniche di sottomissione. Vettori è, inoltre, cintura marrone di Jiu jitsu brasiliano sotto Filippo Stabile della squadra Stabile Fight Team.

Biografia

Nato il 20 settembre 1993 a Mezzocorona, un paese di circa cinquemila abitanti nella provincia autonoma di Trento, Vettori si appassiona agli sport da combattimento sin da bambino; l'interessamento per le MMA nasce quando ha l'occasione di vedere gli incontri nell'organizzazione Pride di atleti come Fedor Emilianenko, Mirko Filipović e Mauricio Rua.[1]

Dopo il diploma si trasferisce a Londra, lontano dalla propria famiglia, dove è costretto a trovare un lavoro per mantenersi.[2] Qui inizia inoltre ad allenarsi presso la palestra London Shootfighters, con l'obiettivo di diventare un lottatore di MMA.[3] Per guadagnarsi da vivere, nel corso dei due anni successivi affianca ai duri allenamenti l'occupazione di buttafuori in vari locali della città.[3]

Carriera nelle arti marziali miste

Gli inizi

Marvin Vettori compie il suo debutto professionale il 21 luglio 2012, a 18 anni, affrontando il connazionale Alessandro Grandis in un evento della promozione New Generation Tournament. Verrà sconfitto via decisione unanime dopo due round.

Carriera in UFC

Le prestazioni in crescendo di Marvin Vettori attraggono sempre maggiori interessi e nel giugno 2016 l'italiano firma un contratto per entrare a far parte della federazione statunitense UFC.[4] Egli si unisce così all'unico italiano presente in UFC, Alessio Di Chirico: era dal 2009 (con Sakara e Serati) che due atleti provenienti dall'Italia non militavano contemporaneamente nella promozione.[4]

Il suo primo incontro viene annunciato per il mese di agosto e per la sua preparazione il lottatore di Mezzocorona si reca in California presso la Kings MMA, considerata tra le migliori palestre statunitensi.[5] Qui è supervisionato dal maestro Rafael Cordeiro, già preparatore di diversi nomi di spicco della Kings quali Fabrício Werdum, Lyoto Machida, Kelvin Gastelum e Jake Ellenberger.

Debutta nella lega più importante del mondo il 20 agosto all'evento UFC 202, tenutosi nella città di Las Vegas, contro il brasiliano Alberto Uda.[5] All'età di 22 anni Vettori diventa così il più giovane italiano di sempre a debuttare per la promozione.[6] Dopo una lunga fase di lotta a terra, l'italiano si aggiudica la vittoria tramite sottomissione, con una guillotine choke, a trenta secondi dalla fine del primo round.[7]

Il 30 dicembre 2016 affronta Antonio Carlos Junior all'evento UFC 207. L'italiano, dopo essere andato vicino alla finalizzazione nel secondo round, viene sconfitto per decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28).

Il 25 giugno 2017 affronta il brasiliano Vitor Miranda a UFC Fight Night 112, vincendo per decisione unanime (30-27, 29-28, 30-27) dopo aver dominato per tutto il match.

Il 30 dicembre pareggia contro Omari Akhmedov.

Il 14 aprile 2018 perde per decisione non unanime (split decision)[8] contro Israel Adesanya. La vittoria assegnata dai giudici a The Stylebender è considerata da molti controversa e non verrà mai digerita completamente dal fighter di Mezzocorona [9]. Di lì a pochi incontro Adesanya conquisterà la cintura di campione dei middleweight. Marvin resta l'unico ad averlo messo in difficoltà[10].

Dopo uno stop per doping, per il quale la pena è stata ridimensionata a 6 mesi per via di assunzione involontaria di ostarina[11], Vettori torna a combattere il 14 luglio 2019 ad UFC Fight Night 155. Vince per decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27) dominando Cézar Ferreira [12] mostrando un ulteriore miglioramento nella fase di striking, nel controllo dell'ottagono e della fase a terra, riuscendo a annullare ogni tentativo del brasiliano di metterlo sotto pressione.[13]

Il 12 ottobre 2019 combatte per la seconda volta nel giro di pochi mesi e vince per decisione unanime contro Andrew Sanchez (30-27, 30-27, 30-27), mostrando una netta superiorità rispetto all'avversario.[14]

Il 13 giugno 2020 Vettori sale nell'ottagono per sfidare Karl Roberson. Lo sconfigge con una prestazione dominante [15] al primo round, via rear-naked choke, portando il suo record nelle MMA professionali a 15 vittorie e crescendo in autorevolezza.

A fine novembre 2020, mentre preparava l'incontro con il veterano e leggenda brasiliana Ronaldo "Jacarė" Souza dos Santos riceve la chiamata che svolterà la sua carriera: l'avversario designato di Jack Hermansson (attuale numero 4 al mondo nella categoria), lo statunitense Kevin Holland, risulta positivo al Covid[16] e a Marvin viene proposto di sostituirlo. Con una sola settimana d'anticipo "The Italian Dream" accetta di salire sul ring per il previsto incontro del 5 dicembre. Marvin, in quel momento, si sta allenando per un match sui 3 round e adesso si trova a sfidare un top 5 nel main event della serata (UFC on ESPN: Hermansson vs. Vettori aka UFC Vegas16) con poco preavviso: questo significa che dovrà affrontare un match potenziale di 5 round, ma vuol anche dire che Marvin sarà il primo Italiano nella storia a partecipare a un evento principale nella più importante promotion di MMA al mondo [17]. Salito sul ring Marvin fa subito vedere i suoi miglioramenti e, con un diretto sinistro, mette al tappeto Hermansson[18].

Quando però la finalizzazione sembra certa, lo svedese riesce a non soccombere al ground and pound dell'italiano. Il match si protrarrà per 5 combattute riprese, con un Vettori capace di tenere testa al fighter nordeuropeo. Anzi, Marvin impone il suo striking (perde solo la terza ripresa 9 a 10), non si fa mai portare a terra (dove Hermansson eccelle) e, quando i due finiscono al tappeto, dimostra di avere consistenti abilità di grappling oltre a una notevole forza fisica. Anche il cardio funziona bene e, alla fine, Vettori trionfa per decisione unanime (49-46, 49-46, 49-45)[19], ricevendo i complimenti dal suo avversario che ne avalla così la vittoria. L'incontro risulterà essere il Fight of the night [20] e il match dei middleweight con più colpi portati in tutta la storia dell'UFC [21] (Marvin Vettori [164] e Jack Hermansson [122] per un totale di 286 colpi significativi). Nel post gara Vettori lancia il guanto di sfida a Paulo Costa [22], salvo poi ripensarci e, nella conferenza stampa di rito, affermare di voler puntare subito alla cintura.

Risultati nelle arti marziali miste

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Vittoria 16-4-1 Norvegia Jack Hermansson Decisione (unanime) UFC on ESPN: Hermansson vs. Vettori 5 dicembre 2020 5 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Fight of the Night
Vittoria 15-4-1 Stati Uniti Karl Roberson Sottomissione (rear-naked choke) UFC on ESPN: Eye vs. Calvillo 13 giugno 2020 1 4:17 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Incontro catchweight (190.5 lbs); Roberson manca il peso; Performance of the Night
Vittoria 14-4-1 Stati Uniti Andrew Sanchez Decisione (unanime) UFC Fight Night: Joanna vs. Waterson 12 ottobre 2019 3 5:00 Stati Uniti Tampa, Stati Uniti
Vittoria 13-4-1 Brasile Cézar Ferreira Decisione (unanime) UFC Fight Night: de Randamie vs. Ladd 14 luglio 2019 3 5:00 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti
Sconfitta 12-4-1 Nigeria Israel Adesanya Decisione (non unanime) UFC on Fox: Poirier vs. Gaethje 14 aprile 2018 3 5:00 Stati Uniti Glendale, Stati Uniti
Pareggio 12-3-1 Russia Omari Achmedov Decisione (maggioranza) UFC 219: Cyborg vs. Holm 30 dicembre 2017 3 5:00 Stati Uniti Paradise, Stati Uniti
Vittoria 12-3 Brasile Vitor Miranda Decisione (unanime) UFC Fight Night: Chiesa vs. Lee 25 giugno 2017 3 5:00 Stati Uniti Oklahoma City, Stati Uniti
Sconfitta 11-3 Brasile Antônio Carlos Júnior Decisione (unanime) UFC 207: Nunes vs. Rousey 30 dicembre 2016 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 11-2 Brasile Alberto Uda Sottomissione (ghigliottina) UFC 202: Diaz vs. McGregor 2 20 agosto 2016 1 4:30 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 10-2 Brasile Igor Araújo Sottomissione (ghigliottina) Venator FC 3: Palhares vs. Meek 21 maggio 2016 1 1:13 Italia Milano, Italia Debutto nei pesi medi
Vittoria 9-2 Regno Unito Jack Mason KO (ginocchiata e pugni) Venator FC 2: Schiavolin vs. Barnatt 12 dicembre 2015 1 1:46 Italia Rimini, Italia Originariamente per il titolo dei pesi welter Venator FC; Vettori manca il peso; incontro catchweight
Vittoria 8-2 Italia Daniele Scatizzi Decisione (unanime) Venator FC: Guerrieri Italiani Finals 30 maggio 2015 3 5:00 Italia Bologna, Italia Vince il titolo dei pesi welter Venator FC
Vittoria 7-2 Italia Giorgio Pietrini Sottomissione (ghigliottina) Venator FC: Guerrieri Italiani Semifinals 29 marzo 2015 1 2:18 Italia Bologna, Italia Eliminatorie per il titolo dei pesi welter Venator FC
Vittoria 6-2 Brasile Anderson da Silva Santos TKO (pugni e gomitate) Venator FC: Guerrieri Italiani Quarterfinals 25 gennaio 2015 1 1:07 Italia Bologna, Italia Eliminatorie per il titolo dei pesi welter Venator FC
Sconfitta 5-2 Regno Unito Bill Beaumont Decisione (unanime) Ultimate Challenge MMA 40 6 settembre 2014 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito Per il titolo vacante dei pesi welter Ultimate Challenge MMA
Vittoria 5-1 Italia Giorgio Pietrini Sottomissione (americana al piede) Impera FC 3: Caruso vs. Spallitta 13 giugno 2014 1 1:34 Italia Roma, Italia
Vittoria 4-1 Croazia Radovan Úškrt Sottomissione (triangle choke) Only Men Stuff - European MMA League 1 8 febbraio 2014 1 1:49 Croazia Zagabria, Croazia
Vittoria 3-1 Italia Luca Ronchetti Sottomissione (rear naked choke) Impera FC 2: Minonzio vs. Milani 14 dicembre 2013 1 4:07 Italia Roma, Italia
Vittoria 2-1 Regno Unito Matt Robinson Sottomissione (rear naked choke) Ultimate Challenge MMA 37 30 novembre 2013 1 4:07 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 1-1 Regno Unito Tom Richards Sottomissione (rear naked choke) Ultimate Challenge MMA 35 3 agosto 2013 1 1:31 Regno Unito Londra, Regno Unito
Sconfitta 0-1 Italia Alessandro Grandis Decisione (unanime) New Generation Tournament 6: Para Bellum 21 luglio 2012 2 5:00 Italia Monza, Italia Debutto da professionista

Note

  1. ^ Giovanni Bongiorno, UFC, Marvin Vettori si racconta: il fighter e l'uomo, Fox Sports, 16 luglio 2016. URL consultato il 21 agosto 2016.
  2. ^ Giuseppe Albi, Mixed Martial Arts, Marvin Vettori: “Importante restare umili e voler migliorare”, Sport Face, 28 maggio 2016. URL consultato il 21 agosto 2016.
  3. ^ a b Kamil Werno, Intervista a Marvin Vettori: ” Per la prima volta in Italia gli atleti ricevono il trattamento che si meritano”, Grappling Italia, 8 settembre 2015. URL consultato il 23 agosto 2016.
  4. ^ a b Giovanni Bongiorno, Marvin Vettori firma con UFC, debutterà in occasione di UFC 202, Fox Sports, 28 giugno 2016. URL consultato il 21 agosto 2016.
  5. ^ a b Marvin Vettori è pronto all'esordio a UFC 202, sabato 20 agosto, Fox Sports, 16 agosto 2016. URL consultato il 21 agosto 2016.
  6. ^ [VIDEO] MMA, UFC 202: Vettori all'esordio batte Uda per sottomissione. Guarda gli highlights dell'incontro, International Business Times, 21 agosto 2016. URL consultato il 21 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2016).
  7. ^ Esordio col botto per Marvin Vettori, tiene alto il tricolore in UFC!, Fox Sports, 16 agosto 2016. URL consultato il 21 agosto 2016.
  8. ^ Risultato Adesanya vs Vettori, MMA decisions, 14 aprile 2018, su mmadecisions.com.
  9. ^ Split decision e reazione di Vettori dopo il match con Adessnya (video), su twitter.com.
  10. ^ Vettori: the only fighter in UFC to have beaten Israel Adesanya on judges score card, su thesportsrush.com.
  11. ^ Vettori sconta 6 mesi per assunzione involontaria di ostarina, su sportfair.it.
  12. ^ Vettori wants Costa after dominant win against Ferreira, su mmajunkie.usatoday.com.
  13. ^ Vettori domina Ferreira, su sportfair.it.
  14. ^ Vettori vs Sanchez: chi ha vinto il match?, su theshieldofwrestling.com.
  15. ^ The Italian Dream stravince: gli bastano 4 minuti, su ilsussidiario.net.
  16. ^ Kevin Holland positivo al Covid (ESPN), su espn.com.
  17. ^ Vettori primo Italiano in un main event UFC, su tuttomma.it.
  18. ^ Vettori mette al tappeto Hermansson alla prima ripresa (video), su twitter.com.
  19. ^ Risultato ufficiale UFC Fight Night: Hermansson vs Vettori, su ufc.com.
  20. ^ UFC Official News: premi e riconoscimenti, su twitter.com.
  21. ^ Twit di Dana White, presidente UFC, sul record di colpi significativi stabilito nel match Hermansson vs Vettori., su twitter.com.
  22. ^ Vettori sfida Paulo Costa (video), su twitter.com.

Collegamenti esterni

Informazione

L'articolo Marvin Vettori in Wikipedia italiana ha preso i seguenti posti nella classifica di popolarità locale:

Il contenuto presentato dell'articolo di Wikipedia è stato estratto 2020-12-13 sulla base di https://it.wikipedia.org/?curid=6059748