La ragazza dei tulipani

La ragazza dei tulipani
Tulip Fever.jpg
Alicia Vikander in una scena del film
Titolo originaleTulip Fever
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito, Stati Uniti d'America
Anno2017
Durata107 min
Rapporto2,35 : 1
Generesentimentale, drammatico
RegiaJustin Chadwick
Soggettodal romanzo di Deborah Moggach
SceneggiaturaTom Stoppard
ProduttoreAlison Owen
Produttore esecutivoMaria Cestone, Molly Conners, Sarah E. Johnson, Patrick Thompson, Harvey Weinstein, Christopher Woodrow
Casa di produzioneRuby Films, Worldview Entertainment
Distribuzione in italianoAltre Storie
FotografiaEigil Bryld
MontaggioRick Russell
Effetti specialiNeil Damman, Leon Harris
MusicheDanny Elfman
ScenografiaSimon Elliott
CostumiMichael O'Connor
TruccoAnita Burger, Tapio Salmi, Lucy Sibbick
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La ragazza dei tulipani (Tulip Fever) è un film del 2017 diretto da Justin Chadwick, con protagonisti Alicia Vikander, Dane DeHaan, Zach Galifianakis, Judi Dench e Christoph Waltz.

La pellicola è l'adattamento cinematografico del romanzo del 1999 Tulip Fever di Deborah Moggach.[1]

Trama

Paesi Bassi, XVII secolo. Sophia è una fanciulla orfana cresciuta nel convento di Sant'Ursula. La badessa organizza per lei un matrimonio combinato con un ricco mercante vedovo di mezz'età di nome Cornelis Sandvoort e Sophia lascia così il convento per iniziare una nuova vita da moglie. Il matrimonio con Sandvoort prosegue, per Sophia, tra alti e bassi, senza alcuno slancio passionale. Per di più, Sophia non riesce a concepire.

La situazione ha una svolta quando Sandvoort decide di farsi ritrarre insieme alla giovane moglie da un talentuoso pittore squattrinato, tale Jan van Loos. Tra Sophia e l'affascinante artista nasce un'immediata passione che complicherà sia le loro vite che quelle di Maria, domestica e amica di Sophia, e del suo fidanzato, il pescivendolo Willem, il quale, nel tentativo di racimolare soldi per sposare la sua amata, tenta la fortuna entrando nel business della compravendita di tulipani, attività estremamente redditizia in quel periodo.

Maria che è rimasta incinta e che rischia di esser buttata fuori casa, minaccia di rivelare a Cornelis la relazione di Sophia col pittore. Rimane oltretutto sola perchè Willem (crede sia lei quella che vede abbracciare il pittore, ma si tratta di Sophia che ha preso il mantello della domestica) si imbarca e va in Africa. Le due amiche escogitano un piano per aiutarsi a vicenda, per tenere il bambino e farlo credere figlio di Sophia e Cornelis. Per favorire il ricongiungimento col pittore viene architettata una finta morte per parto di Sophia che viene portata via di casa in una bara sigillata. Una volta liberata, la donna si rende conto del proprio errore e si trova improvvisamente in una crisi di identità.

Il pittore Jan, che ha perduto stupidamente il bulbo di tulipano che costituiva la sua fortuna, la crede morta dopo aver trovato il suo mantello in un canale.

Maria, rimasta sola col bimbo che Cornelis crede suo, si vede tornare a casa Willem al quale confida la verità. Cornelis, resosi conto di tutto, lascia la casa ai due giovani, che avranno una famiglia numerosa, e si imbarca per le Indie. Nel frattempo scoppia improvvisamente la bolla speculativa del mercato dei tulipani e gli affari crollano. Il pittore Jan viene chiamato dalla badessa del convento per eseguire un affresco nella chiesa. Qui vede Sophia, che si è fatta suora, e che gli ricambia un sorriso. Questo sembra riaccendere in lui una speranza.

Produzione

Il film era inizialmente programmato per il 2004, con Jude Law e Keira Knightley protagonisti e John Madden alla regia, ma il progetto fu interrotto a causa dei cambiamenti delle normative fiscali sulle produzioni cinematografiche nel Regno Unito.[2][3] Nel 2014 la produttrice Alison Owen, insieme a Harvey Weinstein, riacquistano i diritti del film, che erano della Paramount Pictures, e riavviano il progetto con cast e regista diversi,[4] su una sceneggiatura di Tom Stoppard.[5]

Riprese

Le riprese del film si sono svolte tra il giugno ed il luglio del 2014 tra Kentwell Hall (nel Suffolk), i Pinewood Studios di Londra, Tilbury (nell'Essex),[6] nella Cattedrale di Norwich[7] ed Holkham (nel Norfolk).[8]

Promozione

Il primo trailer del film viene diffuso il 28 aprile 2016 tramite il canale YouTube della The Weinstein Company[9].

Distribuzione

La pellicola, rimandata dopo svariati montaggi e problematiche dovute all'insoddisfazione del produttore Harvey Weinstein dopo la visione del final cut,[10] era stata programmata per la distribuzione nelle sale statunitensi a partire dal 15 luglio 2016,[11] ma, a una settimana dalla data, il film viene posticipato al 24 febbraio 2017;[12] successivamente la distribuzione viene nuovamente posticipata, al 25 agosto 2017.

In Italia viene distribuito a partire dal 6 settembre 2018.[13]

Note

  1. ^ (EN) Stuart Kemp, Christoph Waltz Picks 'Tulip Fever', The Hollywood Reporter, 8 febbraio 2014. URL consultato il 29 aprile 2016.
  2. ^ (EN) Kevin Jagernauth, Alicia Vikander To Star In Long-Developing 'Tulip Fever,' Matthias Schoenaerts Sought For Role, indiewire.com, 8 luglio 2013. URL consultato il 29 aprile 2016.
  3. ^ (EN) Judi Dench to star in Tulip Fever movie, BBC, 6 giugno 2014. URL consultato il 29 aprile 2016.
  4. ^ (EN) Ksenia Safrey, In Conversation: Alison Owen (Producer of Suffragette, Saving Mr. Banks, Shaun of the Dead, Tamara Drewe), filmdoctor.co.uk, 21 maggio 2014. URL consultato il 29 aprile 2016.
  5. ^ (EN) Owen Williams, As do Christophe Waltz and Zach Galifianakis, Empire, 9 ottobre 2015. URL consultato il 29 aprile 2016.
  6. ^ (EN) Chris Britcher, Film extras from Kent wanted for Tulip Fever movie, yourmedway.co.uk, 23 aprile 2014. URL consultato il 29 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2015).
  7. ^ (EN) Emma Knights, Filming begins for Tulip Fever at Norwich Cathedral, eveningnews24.co.uk, 13 giugno 2014. URL consultato il 29 aprile 2016.
  8. ^ (EN) Emma Knights, Filming for Tulip Fever takes place in Holkham as well as Norwich Cathedral, edp24.co.uk, 20 giugno 2014. URL consultato il 29 aprile 2016.
  9. ^ Filmato audio The Weinstein Company, TULIP FEVER - Official US Trailer - The Weinstein Company, su YouTube, 28 aprile 2016. URL consultato il 29 aprile 2016.
  10. ^ Karen Yossman, Cressie's film hits trouble, in Daily Mail, 28 dicembre 2015, pp. 39.
  11. ^ (EN) Pamela McClintock, Alicia Vikander's 'Tulip Fever' Gets Summer Release Date, The Hollywood Reporter, 26 aprile 2016. URL consultato il 29 aprile 2016.
  12. ^ (EN) Greg Dean Schmitz, PIXAR HAS NO SEQUELS SCHEDULED AFTER THE INCREDIBLES II IN 2019, PLUS MORE MOVIE NEWS, Rotten Tomatoes, 8 luglio 2016. URL consultato l'11 luglio 2016.
  13. ^ Alicia Vikander nella locandina italiana di La ragazza dei tulipani: un'anteprima esclusiva, comingsoon.it, 4 luglio 2018. URL consultato il 5 luglio 2018.

Collegamenti esterni

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema

Informazione

L'articolo La ragazza dei tulipani in Wikipedia italiana ha preso i seguenti posti nella classifica di popolarità locale:

Il contenuto presentato dell'articolo di Wikipedia è stato estratto 2021-01-20 sulla base di https://it.wikipedia.org/?curid=5924642