Irene Fargo

Irene Fargo
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Musical
Periodo di attività musicale1987 – 2022
Album pubblicati11

Irene Fargo, nome d'arte di Flavia Irene Pozzaglio (Palazzolo sull'Oglio, 1º novembre 1962Chiari, 1º luglio 2022[1]), è stata una cantante e attrice teatrale italiana.

Biografia

Dopo aver fatto parte di un coro polifonico, esordì da solista al Festival di Castrocaro nel 1987 con il suo nome d'anagrafe con la canzone Fretta di te. Quindi Enzo Miceli la convinse ad assumere il nome d'arte Irene Fargo. Dopo un ritorno nel 1988 al Festival di Castrocaro e il 45 giri d'esordio Dialoghi/Meccanismi, fece uscire nel 1990 il suo disco d'esordio, preceduto dal singolo estivo Le ragazze al mare.

Nel 1991 partecipò al Festival di Sanremo e si classificò seconda nella categoria nuove proposte con il brano La donna di Ibsen, il cui testo è ispirato al dramma La donna del mare del norvegese Henrik Ibsen. Il 45 giri, che fece da traino all'album inciso l'anno precedente e opportunamente ristampato con l'aggiunta di un altro inedito, Ti do una canzone, in duetto con Grazia Di Michele, conobbe un successo inconsueto per un partecipante alle nuove proposte che non avesse vinto, sfiorò l'ingresso nella Top Ten[2].

Gli inviti in varie trasmissioni Rai e Fininvest la consacrarono tra le rivelazioni dell'anno. A fine anno venne pubblicato il singolo Ugo... domani mi sposo, che otterrà un grande riscontro commerciale[senza fonte] e oggi è una rarità tra i collezionisti[senza fonte], essendo rimasto inedito su album, nella sua versione originale, mentre un remix è presente nel secondo 33 giri.

Nel 1992 fu ancora a Sanremo tra le nuove proposte, classificandosi nuovamente al secondo posto, con il brano Come una Turandot, omaggio all'opera di Giacomo Puccini.

Il secondo album, pubblicato alla fine della rassegna e intitolato La voce magica della luna, otterrà un grande riscontro commerciale. Nello stesso anno la Fargo ottenne un terzo posto al Cantagiro.

Nel 1993 venne eliminata all'ultima selezione dall'elenco dei Big del Festival di Sanremo, alla quale era candidata con il brano Non sei così, poi inserito nel terzo album Labirinti del cuore, pubblicato alla fine di quell'anno. Con questo disco inizia per la cantante un nuovo corso della propria carriera: abbandonati il suo primo produttore Enzo Miceli (autore con Gaetano Lorefice di quasi tutte le canzoni fino ad allora incise), si trasformò in interprete pura, con brani di Mariella Nava, Roby Facchinetti, Kaballà, Daniele Fossati. Il brano Ma quando sarà venne presentato dal vivo durante la prima edizione della manifestazione Festival Italiano in onda su Canale 5. Dopo un'esperienza televisiva nel cast di Domenica in..., si avvicinò alla canzone napoletana pubblicando un disco dal titolo 'O core e Napule. Partecipò ad alcune manifestazioni canore quali Viva Napoli e Ma l'amore sì! che vinse con la canzone Io che non vivo (senza te) di Pino Donaggio.

Tra il 1997 e il 1999 pubblicò altri tre dischi, venendo invitata spesso come ospite nei programmi di Paolo Limiti. Dal 2002 intraprese anche l'attività di attrice teatrale. Nel 2005 incise il suo nuovo CD, una serie di cover dal titolo Insieme contenente alcuni inediti, tra i quali il tema portante del film Nel mio amore, che vide l'esordio alla regia della scrittrice Susanna Tamaro.

Ricoprì il ruolo di protagonista in alcuni musical: Il ritratto di Dorian Gray (Maryanne), I promessi sposi (la monaca di Monza e la madre di Cecilia), Masaniello (la viceregina di Napoli) per la regia di Tato Russo, e Cleopatra (Carmian) per la regia di Claudio Insegno. Nel 2008, partecipò alla serata di beneficenza per la Croce Rossa Italiana "Festa del mare e delle stelle" organizzato da Lucio Dalla & Nando Garozzo insieme ad altri artisti quali Patti Smith, Sting, Mario Venuti, Samuele Bersani, Farida, Babilon Suite, Ron e Max Gazzè. Nel 2009 la cantante organizzò assieme a Lucio Dalla un concerto per l'AIDO (Associazione italiana per la donazione di organi) a Marina di Riposto (Catania). Il 21 giugno 2009, partecipò al concerto Amiche per l'Abruzzo presso lo Stadio San Siro in favore dei terremotati. Nel 2011 si esibì in concerto per tre serate al Grande Teatro Bolshoi di Mosca. Nel 2012 partecipò alla VI edizione del festival delle Isole Tremiti "Il mare e le stelle" con Lucio Dalla, Renato Zero e Gigi D'Alessio. Nel 2012 fu nel cast fisso della trasmissione Estate con Noi condotta da Paolo Limiti su Rai 1.

Il 7 dicembre 2012 tornò in radio con il singolo Acrobati, tratto dal nuovo album Crescendo, dopo aver riscosso grande successo all'estero (in Canada nelle prime settimane (vendute oltre 75 000 copie dell'album proposto eccezionalmente in supporto vinilico[senza fonte]). Il brano, composto da Konrad Pulè e Alessandro Hellmann, era il terzo di un album nato dalla collaborazione con grandi autori. Non mancava nell'album anche un omaggio al grande amico scomparso Lucio Dalla, attraverso una interpretazione in spagnolo del brano Caruso.

Il 15 dicembre 2012 le venne conferito il premio "One Media Awards" per i 25 anni di carriera.

Il 26 marzo 2013 prima della partita di calcio Malta-Italia valida per le qualificazioni ai mondiali di Calcio del 2014 cantò l'inno di Mameli. Il primo giugno del 2013 fece uscire il nuovo singolo Nata libera. Il 10 aprile 2014 tornò in radio con un singolo scritto da Niccolò Agliardi dal titolo Le cose di ieri. Il 20 dicembre 2014 uscì il suo nuovo album intitolato Luce. Il 28 marzo 2015 partecipò come special guest al concerto di beneficenza per la Fundación P.U.P.I. di Javier Zanetti a Malta.

È morta a Chiari il 1° luglio 2022 all'età di 59 anni. [3][4].

Discografia

Album

Album con altri artisti

  • 2005 - Insieme (Alta Sintonia), con Axis Mundi

Singoli

  • 1989 - Dialoghi/Meccanismi (Carosello Records)
  • 1990 - Le ragazze al mare (Carosello Records)
  • 1991 - La donna di Ibsen/Nannarella (Carosello Records)
  • 1991 - Ugo Remix/Ugo...domani mi sposo (Carosello Records)
  • 1992 - Come una Turandot/I separati (Carosello Records)
  • 1992 - Sabbia d'Africa/Lui parla di te (Carosello Records)
  • 1993 - Ma quando sarà (Carosello Records)
  • 2003 - Trappole (Alta Sintonia)
  • 2010 - For a lifetime (Pressing Music Ltd)
  • 2012 - Il bacio (Pressing Music Ltd)
  • 2012 - Il respiro del mondo (Pressing Music Ltd)
  • 2013 - Nata libera (Sony Music & Pressing Music Ltd)
  • 2014 - Le cose di ieri (Pressing Music Ltd)
  • 2016 - Il cuore fa (Pressing Music Ltd)

° Singolo promozionale ad una sola facciata, con copertina fotografica

Singoli pubblicati fuori dall'Italia

  • 1992 - Arena de Africa/Mio disperato amore (Carosello Records), pubblicato in Spagna
  • 1994 - Qualcuno come me/Ma quando sarà (Indisc), pubblicato in Belgio
  • 1994 - Facile/Se non fosse (Indisc), pubblicato in Belgio
  • 2012 - El respiro del mundo (Pressing Music Ltd), pubblicato in Spagna

Partecipazioni

Note

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN22335286 · ISNI (EN0000 0000 0303 0847 · SBN CFIV155033 · BNE (ESXX1316882 (data) · BNF (FRcb13969694c (data) · WorldCat Identities (ENviaf-22335286

Informazione

L'articolo Irene Fargo in Wikipedia italiana ha preso i seguenti posti nella classifica di popolarità locale:

Il contenuto presentato dell'articolo di Wikipedia è stato estratto 2022-07-11 sulla base di https://it.wikipedia.org/?curid=644863