Elisabetta Belloni

Elisabetta Belloni nel 2005

Elisabetta Belloni (Roma, 1º settembre 1958) è una diplomatica e funzionaria italiana, segretaria generale del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale dal 5 maggio 2016 al 12 maggio 2021.

Il 12 maggio 2021 è stata nominata a capo del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza italiano dal governo Draghi[1]. È stata la prima donna ad aver guidato la struttura della Farnesina e ad essere capo dell'agenzia di coordinamento dei servizi segreti italiani[2].

Biografia

L'allora ministro degli esteri Gianfranco Fini, il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e Elisabetta Belloni nel 2005

Laureatasi con lode in Scienze politiche alla Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli (Luiss) di Roma nel 1982 con una tesi in tecnica del negoziato internazionale[3], intraprende la carriera diplomatica nel 1985. Ha ricoperto incarichi nelle ambasciate italiane e nelle rappresentanze permanenti a Vienna e a Bratislava, oltre che presso le direzioni generali del Ministero degli Affari Esteri.[4]

Dal novembre 2004 al giugno 2008 ha diretto l'Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri, ed è stata quindi direttrice generale della cooperazione allo sviluppo del medesimo dicastero dal 2008 al 2013,[5] mentre dal gennaio 2013 al giugno 2015 è stata direttrice generale per le risorse e l'innovazione.[6]

Nel febbraio 2014 è stata promossa ambasciatrice di grado e, dal giugno 2015, ha ricoperto la carica di Capo di Gabinetto del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni[7]. A seguito delle dimissioni dalla carriera diplomatica dell'ambasciatore Michele Valensise, allora segretario generale della Farnesina, nell'aprile 2016 viene nominata Segretaria Generale del Ministero degli Affari Esteri ed entra in carica il 5 maggio. È stata docente di Cooperazione allo sviluppo alla Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli.[5]

Nel maggio 2018 il suo nome viene presentato dagli organi di stampa, insieme all'economista Lucrezia Reichlin, come una possibile candidata a ricevere il mandato di Presidente del Consiglio della XVIII Legislatura della Repubblica Italiana.[8]

Lascia il ministero degli Esteri il 12 maggio 2021, perché nominata dal presidente del consiglio dei ministri alla direzione del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza.

Vita privata

È stata sposata con Giorgio Giacomelli, ambasciatore di origine padovana, scomparso nel febbraio 2017.[2]

Onorificenze

Elisabetta Belloni e Giorgio Napolitano nel 2011

Onorificenze italiane

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 1º giugno 2017 [9][10]

Onorificenze straniere

Cavaliere della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere della Legion d'onore (Francia)
«Per il contributo dato alla cooperazione bilaterale, in particolare durante le emergenze del Libano, dello tsunami in Asia e degli scontri in Costa d'Avorio.»
— dicembre 2007 [11]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania)
— 15 ottobre 2018 [12]

Note

  1. ^ Belloni approda al Dis, Sequi nuovo segretario generale della Farnesina - Il Sole 24 Ore
  2. ^ a b Chi è Elisabetta Belloni, su donnaglamour.it, 12 maggio 2021. URL consultato il 13 maggio 2021.
  3. ^ Elisabetta Belloni - Laureati Luiss
  4. ^ Elisabetta Belloni - Incarichi
  5. ^ a b BELLONI Elisabetta - biografia in Dell'Arti URL consultato il 31 agosto 2014.
  6. ^ Elisabetta Belloni - dal 2013 al 2015
  7. ^ Nuovi ambasciatori alla Farnesina/ Il governo nomina Maccotta Ispettore generale del MAE e Guariglia capo del cerimoniale, Agenzia Internazionale Stampa Estero, 17 febbraio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2014).
  8. ^ Governo, la tentazione di Mattarella: nominare la prima donna presidente. Da Reichlin a Belloni, tutti i nomi in corsa - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 8 maggio 2018. URL consultato l'8 maggio 2018.
  9. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  10. ^ In precedenza era stata nominata Grande ufficiale il 13 gennaio 2017, Commendatore il 27 dicembre 2009, Ufficiale il 27 dicembre 2005 e Cavaliere il 2 giugno 1996.
  11. ^ Legion d'onore a Elisabetta Belloni capo dell'Unità di crisi a Roma, in Corriere della Sera, 11 dicembre 2007, p. 16. URL consultato il 31 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2015).
  12. ^ Decrete de decorare semnate de Președintele României, domnul Klaus Iohannis, su presidency.ro, 16 ottobre 2018.

Bibliografia

Altri progetti

Collegamenti esterni

Predecessore Direttore generale del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza Successore Italy-Emblem.svg
Gennaro Vecchione dal 12 maggio 2021 in carica
Predecessore Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri Successore Italy-Emblem.svg
Michele Valensise 5 maggio 2016 - 12 maggio 2021 Ettore Francesco Sequi

Informazione

L'articolo Elisabetta Belloni in Wikipedia italiana ha preso i seguenti posti nella classifica di popolarità locale:

Il contenuto presentato dell'articolo di Wikipedia è stato estratto 2021-06-13 sulla base di https://it.wikipedia.org/?curid=1706178