Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta
Sfera Ebbasta (cropped 2).jpg
Sfera Ebbasta nel 2016
NazionalitàItalia Italia
GenereTrap[1]
Pop rap[2]
Periodo di attività musicale2011 – in attività
EtichettaBHMG, Def Jam, Universal
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

Sfera Ebbasta, pseudonimo di Gionata Boschetti[3] (Sesto San Giovanni, 7 dicembre 1992), è un rapper italiano.

È salito alla ribalta grazie alla pubblicazione dell'album XDVR, inciso con la collaborazione del produttore discografico Charlie Charles, ottenendo un buon successo in Italia. Tale successo si è replicato con le uscite di Sfera Ebbasta (2016) e Rockstar (2018), il secondo dei quali ha permesso all'artista di divenire il primo italiano ad entrare nella top 100 mondiale della piattaforma di streaming Spotify.[4]

Biografia

Gioventù

Nato a Sesto San Giovanni,[5] i suoi genitori si separarono due anni dopo (il padre morì successivamente nel 2006).[6][7] Durante la sua infanzia crebbe principalmente a Cinisello Balsamo,[8] nonostante si sia trasferito svariate volte assieme alla madre Valentina e la sorella Andrea.[6]

Fu bocciato una volta in prima media e si ritirò da scuola durante il primo anno di liceo.[6] Dopo il ritiro da scuola provò a lavorare come elettricista e fattorino per la consegna delle pizze. Durante l'adolescenza, Boschetti ha iniziato ad ascoltare vari artisti hip hop, come Eminem, 50 Cent, Gucci Mane, Club Dogo, Gemelli DiVersi.[7][9]

Prime pubblicazioni (2011-2013)

Ha iniziato la propria attività musicale caricando video su YouTube tra il 2011 e il 2012 senza riscuotere alcun successo.[10] In questo periodo ha conosciuto il produttore Charlie Charles, in occasione di una festa di Hip Hop TV.[11][12] Forma così il collettivo Billion Headz Money Gang, meglio conosciuto con l'acronimo BHMG.

Il 15 settembre 2013 è stato pubblicato il mixtape Emergenza Mixtape Vol. 1, distribuito gratuitamente dalla Whitefly Records e composto da 18 brani.[13]

XDVR (2014-2016)

A partire da novembre 2014 produce diversi pezzi in collaborazione con Charlie Charles e li pubblica su YouTube con i rispettivi video. Dopo l'uscita del brano Panette inizia ad essere contattato da alcune etichette discografiche.[14][15]

L'11 giugno 2015 fa il suo esordio con l'album XDVR, realizzato insieme al produttore Charlie Charles e composto da alcuni dei brani pubblicati nei mesi precedenti e altri inediti.[16] Uscito inizialmente per il download gratuito,[17] l'album viene ripubblicato in versione reloaded il 23 novembre attraverso la Roccia Music, etichetta discografica indipendente di Marracash e Shablo, e distribuito nei circuiti di vendita nazionali; oltre ai brani già presenti nella tracklist originale include gli inediti XDVRMX (con Marracash e Luchè), Ciny (di cui viene girato anche un videoclip)[18] e Trap Kings. L'album ottiene un buon successo nell'underground e aumenta notevolmente la popolarità della musica trap in Italia, ricevendo anche un ottimo riscontro da parte della critica specializzata,[19][20] ma è anche oggetto di numerose critiche in quanto vari brani, che parlano di vita dei quartieri di periferia e della realtà di strada della sua città (Cinisello Balsamo),[21] comprendono riferimenti ad attività criminali e al consumo di droghe quali la codeina e la marijuana.[22][23]

Il 20 gennaio 2016 viene pubblicato su YouTube il video del brano inedito Blunt & Sprite,[24] mentre nel corso dell'anno Sfera Ebbasta prende parte a una traccia del disco Anarchie del rapper francese SCH, positivamente impressionato dall'ascolto dei pezzi del rapper durante un soggiorno in Italia: realizza il brano Cartine Cartier, prodotto da Charlie Charles e DJ Kore, estratto come singolo promozionale dell'album.[25]

Sfera Ebbasta (2016-2017)

Sfera Ebbasta in concerto nel 2016

Il 9 settembre 2016 il rapper pubblica il suo primo album in studio da solista, l'omonimo Sfera Ebbasta,[26][27] distribuito dalla major discografica Universal (in collaborazione con Def Jam) e anticipato dai singoli BRNBQ (certificato disco d'oro per le oltre 25.000 copie vendute),[28] Cartine Cartier e Figli di papà, quest'ultimo certificato disco di platino per aver venduto più di 50.000 copie.[29] Nel disco il rapper si distacca dalle tematiche più gangsta di XDVR per aprirsi a argomenti più ampi.[30] Supportato da una promozione anche a livello televisivo, partecipando a trasmissioni come Matrix Chiambretti su Canale 5[31] e alla trasmissione radiofonica Albertino Everyday, condotta da Albertino su Radio Deejay,[32] il disco ottiene un ottimo successo in Italia, debuttando in vetta alla classifica degli album ed entrando anche in classifiche di vari paesi europei,[33] oltre ad essere stato certificato disco d'oro dalla FIMI per le oltre 25.000 copie vendute.[34] Tra ottobre 2016 e marzo 2017 il rapper ha promosso l'album attraverso lo Sfera Ebbasta Tour, esibendosi in svariate città dell'Italia.[35][36]

Rockstar (2017-2019)

Il 10 marzo 2017 Sfera Ebbasta ha pubblicato il singolo inedito Dexter, prodotto da Charlie Charles e Sick Luke,[37] e nello stesso periodo ha preso parte al singolo Bimbi di Charlie Charles insieme ai rapper Izi, Rkomi, Tedua e Ghali. Successivamente il rapper si è esibito agli MTV Awards 2017 e ai Wind Music Awards 2017, in occasione dei quali ha presentato un ulteriore inedito, Tran Tran, pubblicato il 9 giugno per il download digitale.

Il 22 settembre dello stesso anno è stato pubblicato il singolo Lamborghini di Gué Pequeno, tratto dal suo album Gentleman, che ha visto la partecipazione vocale di Sfera Ebbasta;[38] tale singolo ha ottenuto un buon successo in Italia, arrivando in vetta alla Top Singoli.[39]

Il 3 gennaio 2018 il rapper ha annunciato il secondo album in studio Rockstar, prodotto nuovamente da Charlie Charles e uscito il 19 dello stesso mese.[40] Il disco è stato commercializzato nelle edizioni italiana e internazionale, la seconda caratterizzata da collaborazioni con svariati artisti tra i quali Tinie Tempah e Rich the Kid, e ha debuttato in vetta alla Classifica FIMI Album.[41] Contemporaneamente, tutti e 11 i brani hanno conquistato le prime dodici posizioni della Top Singoli (con la sola eccezione del singolo Perfect di Ed Sheeran, in sesta posizione).[42] Grazie al successo dell'album, il rapper è divenuto anche il primo artista italiano a posizionarsi tra i primi cento della classifica mondiale stilata da Spotify.[4]

Il 13 marzo il rapper, insieme a Charlie Charles, ha annunciato la fondazione dell'etichetta discografica BillionHeadz Music Group,[22] mentre il 4 maggio è stato pubblicato il singolo inedito Peace & Love, che ha coinvolto anche il rapper Ghali.[43] Il 20 luglio 2018 è invece uscito il singolo Pablo, realizzato con la collaborazione del produttore giamaicano Rvssian.[44]

Il 7 dicembre viene pubblicata la riedizione di Rockstar, sottotitolata Popstar Edition, comprensiva di un secondo disco contenente alcuni remix e i brani inediti Popstar, Uh Ah Hey e Happy Birthday (quest'ultimo estratto come singolo).[45] Poche ore dopo la pubblicazione, Sfera Ebbasta avrebbe dovuto tenere un concerto presso la discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, in provincia di Ancona. Tuttavia, poco prima dell'esibizione, si è verificato un incidente che ha causato la morte di sei persone e numerosi feriti.[46] A marzo 2019, in tutta risposta alle accuse e alle critiche mosse nei confronti dell'artista in seguito alla tragedia, il rapper ha pubblicato l'inedito Mademoiselle.[47]

Il 1º giugno 2019 viene annunciato l'ingresso di Sfera Ebbasta tra i giudici della tredicesima edizione di X Factor, insieme a Malika Ayane, Mara Maionchi e Samuel.[48] Il 31 ottobre è uscito Persona di Marracash, nel quale Sfera Ebbasta appare in Supreme - L'ego insieme a Tha Supreme. Il 28 novembre viene pubblicato il singolo Soldi in nero, realizzato con Shiva.[49]

Collaborazioni, Famoso (2020-presente)

Il 22 maggio 2020 il rapper italiano DrefGold, pubblica il secondo album Elo, nel quale Sfera Ebbasta appare nel singolo Elegante.[50] Il 5 giugno è uscito il singolo Miami, frutto della collaborazione con il rapper statunitense Ronny J e il rapper argentino Khea,[51] mentre una settimana più tardi è stata la volta di M'Manc, singolo inciso con il produttore Shablo e il rapper Geolier.[52] Il 26 giugno il rapper italiano Gué Pequeno ha pubblica il settimo album Mr. Fini, nel quale Sfera Ebbasta duetta con lui nella traccia Immortale.[53] Il 10 luglio è uscito il singolo Dorado di Mahmood, realizzato con lo stesso Sfera Ebbasta e il rapper colombiano Feid.[54] L'11 settembre 2020 esce Padre figlio e spirito, secondo album in studio del gruppo trap FSK Satellite, dove Sfera Ebbasta appare nella traccia Soldi sulla carta.[55]

A inizio ottobre 2020 Sfera ha pubblicato un teaser volto ad annunciare il terzo album in studio.[56] Il 13 di tale mese ha annunciato il titolo, Famoso, e la relativa lista tracce, caratterizzata da svariate collaborazioni, tra cui quelle con Offset, Future, Steve Aoki, Diplo e J Balvin; La pubblicazione del progetto è prevista per il 20 novembre 2020.[57] Affiancando il progetto musicale si aggiunge, in esclusiva su Prime Video, il documentario omonimo, che mostra alcuni aneddoti della sua crescita musicale e il making-of del nuovo album.[58]

Il 19 novembre il sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi ha dedicato una piazza della città al rapper, apponendo una targa temporanea di fronte al Centro Culturale Pertini, area frequentata dai giovani del posto.[59]

Controversie

A gennaio 2019 viene aperta a suo carico un'indagine per «istigazione all'uso di sostanze stupefacenti» da parte della Procura di Pescara,[60] in seguito ad un esposto dei senatori Lucio Malan e Massimo Mallegni di Forza Italia.[61]

Discografia

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Sfera Ebbasta.

Programmi televisivi

Note

  1. ^ Forse volete sapere chi è questo Sfera Ebbasta, Il Post, 23 gennaio 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  2. ^ (EN) Douglas Greenwood, 10 Italian Rappers You Need to Know, su highsnobiety.com, 6 febbraio 2018. URL consultato il 9 aprile 2018.
  3. ^ Lorenza Sebastiani, Sfera Ebbasta: «Sono il nuovo ragazzo della Via Gluck», Vanity Fair, 30 marzo 2018. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  4. ^ a b Che vi piaccia o meno, Sfera Ebbasta è il primo italiano nella Top 100 di Spotify, Rolling Stone Italia, 23 gennaio 2018. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  5. ^ Filmato audio Fanpage.it, Sfera Ebbasta, Tran, tran, canzoni, intervista: il cantante risponde alle domande di Google, su YouTube, 18 luglio 2017, a 1 min 41 s. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  6. ^ a b c Tutte le curiosità su Sfera Ebbasta, il re della trap italiana, Notizie Musica, 1º giugno 2019. URL consultato il 31 luglio 2019.
  7. ^ a b Sfera Ebbasta: «Non date la colpa a me», Vanity Fair, 4 dicembre 2016. URL consultato il 31 luglio 2019.
  8. ^ Chi è Sfera Ebbasta, Lettera43, 8 dicembre 2018. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  9. ^ Oro, periferia e rap: nel mondo di Sfera Ebbasta: "Il rap mi ha salvato la vita", la Repubblica, 26 ottobre 2016. URL consultato il 31 luglio 2019.
  10. ^ Un bravo ragazzo in un brutto quartiere: intervista a Sfera Ebbasta, Rolling Stone, 13 maggio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  11. ^ Mattia Costioli, Loro di Sfera Ebbasta non sanno niente, Noisey, 10 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  12. ^ Andrea Conti, Sfera Ebbasta: "Sono il primo non rapper italiano", RTL 102.5, 9 settembre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  13. ^ Sfera Ebbasta - Emergenza Mixtape, Whitefly Records. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  14. ^ Matteo Politanò, Intervista a Sfera Ebbasta: "Il mio tour al via: da Ciny fino a... Hollywood Blvd", Panorama, 13 ottobre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  15. ^ Silvia Marchetti, Sfera Ebbasta: «Basta con le solite rime e duetti, è il momento del trap», On Stage, 12 settembre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  16. ^ Sfera Ebbasta & Charlie Charles: il nuovo disco XDVR, su mydreams.it, 23 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  17. ^ Luisa Marinari, Sfera Ebbasta & Charlie Charles, il nuovo album "XDVR" in free download, Music Attitude, 25 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  18. ^ Paola Maria Farina, Sfera Ebbasta & Charlie Charles: il video di XDVRMX con Marracash e Luche. Oltre 50mila views in un giorno, su webl0g.net, 25 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  19. ^ Antonino Rame, "XDVR" non è solo un disco, ma una mentalità!, Barre di Plutonio, 5 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2016).
  20. ^ Stefano Pistore, Cosa è successo nel rap italiano nel 2015, su rockit.it, 18 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  21. ^ Francesca Nera, Sfera Ebbasta e Charlie Charles, la musica (t)rap che conquista Marracash arriva dai "quartieri", Il Giorno, 12 agosto 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  22. ^ a b Margherita Di Fiore, Sfera Ebbasta e Charlie Charles hanno fondato una loro etichetta, su rockit.it, 14 marzo 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  23. ^ Mattia Costioli, Cosa c'è dietro l'ossessione dei rapper italiani per la Purple Drank?, Noisey, 1º febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  24. ^ VIDEOCLIP 'BLUNT & SPRITE' PER SFERA EBBASTA E CHARLIE CHARLES, Honiro Label, 20 gennaio 2015. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2016).
  25. ^ SCH e Sfera Ebbasta presentano il singolo "Cartine Cartier", RapBurger, 25 maggio 2016. URL consultato il 2 aprile 2017.
  26. ^ Chiara Longo, Sfera Ebbasta firma per Def Jam e Universal, su rockit.it, 29 luglio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  27. ^ Alberto Baldassarri, Sfera Ebbasta, La nuova scena rap italiana, su comingsoon.it, 2 agosto 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  28. ^ Sfera Ebbasta (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 2 luglio 2017.
  29. ^ Sfera Ebbasta (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 2 luglio 2017.
  30. ^ Antonella Fagà, Sfera Ebbasta, esce il primo album ufficiale: "Abbiamo cambiato la scena rap italiana...", TGcom24, 9 settembre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  31. ^ Sfera Ebbasta ospite da Chiambretti su Canale 5, MondoRap, 26 novembre 2016. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  32. ^ Intervista di Albertino a Sfera Ebbasta, Radio Deejay. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  33. ^ Alice Castagneri, Sfera Ebbasta, quel bravo ragazzo di periferia al numero uno in classifica, La Stampa, 27 settembre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  34. ^ Sfera Ebbasta è Disco D'Oro e Figli di Papà è Disco Di Platino, RapBurger, 16 gennaio 2017. URL consultato il 9 marzo 2017.
  35. ^ Parte "Sfera Ebbasta tour": ecco tutte le date dei concerti, Il Giorno, 7 ottobre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  36. ^ Il tour di Sfera Ebbasta porta la trap in giro per l'Italia, La Stampa, 30 settembre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  37. ^ Matteo Politanò, È uscito "Dexter", il nuovo singolo di Sfera Ebbasta, Panorama, 10 marzo 2017. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  38. ^ Elettra Lamborghini SUPER nel nuovo video di Guè Pequeno e Sfera Ebbasta, MTV, 26 settembre 2017. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  39. ^ Fabio Morasca, Classifica Singoli Italia, 29 settembre 2017: Guè Pequeno e Sfera Ebbasta al primo posto, Pink in top ten, su soundsblog.it, 29 settembre 2017. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  40. ^ Sfera Ebbasta, "Rockstar": il nuovo album in uscita il 19 gennaio, MTV, 3 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  41. ^ Classifica settimanale WK 4 (dal 2018-01-19 al 2018-01-25), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  42. ^ Sfera Ebbasta monopolizza la hit parade, Adnkronos, 26 gennaio 2018. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  43. ^ Sfera, Ghali e Charlie Charles: la nuova onda della trap all'insegna di "Peace & Love", TGcom24, 6 maggio 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  44. ^ Sfera Ebbasta: nuovo singolo, video e tour europeo, RapBurger, 20 luglio 2018. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  45. ^ Alessandro Alicandri, Sfera Ebbasta, esce «Rockstar – Pop Star Edition»: ecco cosa c'è dentro, TV Sorrisi e Canzoni, 6 dicembre 2018. URL consultato il 7 dicembre 2018.
  46. ^ Alberto Custodero, Panico in discoteca a Corinaldo per spray urticante: 6 morti nella calca al concerto del rapper Sfera Ebbasta, la Repubblica, 8 dicembre 2018. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  47. ^ Sfera Ebbasta: 'Mademoiselle' è la risposta del trapper alle accuse, Rolling Stone Italia, 12 marzo 2019. URL consultato l'11 maggio 2019.
  48. ^ Renato Franco, X Factor 13, ecco i nuovi giudici: Sfera Ebbasta, Malika Ayane, Samuel (e la conferma di Mara Maionchi), Corriere della Sera, 1º giugno 2019. URL consultato il 1º giugno 2019.
  49. ^ Shiva feat. Sfera Ebbasta, Soldi in Nero è il nuovo singolo (Testo e Audio), su SoundsBlog, 28 novembre 2019. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  50. ^ Elegante: il singolo di Drefgold con la partecipazione di Sfera Ebbasta (Testo e Audio), su SoundsBlog, 29 maggio 2020. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  51. ^ Ronny J fuori "Miami" il nuovo singolo con Sfera Ebbasta e Duki, su Latin Music Official. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  52. ^ Federico Renzi, Shablo feat Geolier & Sfera Ebbasta, "M'Manc": l'ammucchiata campana, su OA Plus, 26 luglio 2020. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  53. ^ Immortale - Gue Pequeno ft. Sfera Ebbasta - Testo, su Testi e Traduzioni. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  54. ^ Mahmood, il nuovo singolo è 'Dorado', con Sfera Ebbasta, Feid e... Bugs Bunny, la Repubblica, 10 luglio 2020. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  55. ^ Vincenzo Nasto, Chi sono i Fsk, dalla lite con Salmo alla collaborazione con Sfera Ebbasta e Chief Keef, su Fanpage.it, 15 settembre 2020. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  56. ^ Sfera Ebbasta sta per tornare: «Sono stato in silenzio, ora però tocca a me», su Rolling Stone Italia, 9 ottobre 2020. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  57. ^ Sfera Ebbasta: titolo, cover e tracklist del nuovo disco in uscita a novembre, su Rolling Stone Italia, 13 ottobre 2020. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  58. ^ Mary Adorno, Sfera Ebbasta, FAMOSO è il film su di lui che racconta come un gruppo di amici può diventare un dream team, su cosmopolitan.com, 26 ottobre 2020. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  59. ^ Lucia Landoni, A Cinisello Balsamo una piazza dedicata a Sfera Ebbasta: "Voglio essere un riferimento per i ragazzi di Ciny", su la Repubblica, 19 novembre 2020. URL consultato il 19 novembre 2020.
  60. ^ Sfera Ebbasta indagato a Pescara, istigazione all'uso di droga, ANSA, 12 gennaio 2019. URL consultato il 13 gennaio 2019.
  61. ^ Sfera Ebbasta indagato per istigazione all'uso di droghe, Il Sole 24 ORE, 12 gennaio 2019. URL consultato il 13 gennaio 2019.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN21148933376154300050 · ISNI (EN0000 0004 5949 7023 · GND (DE1152975579 · BNF (FRcb171026295 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-21148933376154300050

Informazione

L'articolo Sfera Ebbasta in Wikipedia italiana ha preso i seguenti posti nella classifica di popolarità locale:

Il contenuto presentato dell'articolo di Wikipedia è stato estratto 2020-11-30 sulla base di https://it.wikipedia.org/?curid=6081431